11 dicembre 2013

Mousse di mango e yogurth

Facile. Troppo facile preparare questa mousse. Certo volte mi chiedo (pensieri solitari e un po' inutili!) perchè ogni volta che devo preparare un dolce non penso mai a mousse e compagnia, e finisco sempre con l'accendere il forno. Ma da queste parti (brasiliane!) ultimamente l'idea di accendere il forno sta diventando proibitiva: troppo caldo. E visto che dolci e dolcetti sono proprio una passione, bisogna andare alla scoperta di dessert freddi. Che, attenzione attenzione, sono davvero un "pericolo". Con la scusa del "cucchiaio facile" e l'aspetto rinfrescante si rischia di mangiarne quantità esagerate. Questa mousse é davvero buona, cosí cremosa e col suo sapore di mango. Da provare.

03 dicembre 2013

Ciambellone zucca e yogurth al profumo di cannella

I contatti con l'autunno inoltrato non li perdo neanche se sono nell'altro emisfero, "a testa in giù"! Però, come forse ho accennato anche in altri post, non ho ancora capito del tutto come va la stagionalità dei prodotti da queste parti. Non è semplicemente invertire le stagioni. Qui c'è una natura potente (strapotente!) e, passeggiando per il mercato, ho la sensazione che alcuni prodotti sono praticamente disponibili quasi tutto l'anno (dando un'occhiata anche ai prezzi...indice "pratico" della più o meno facile reperibilità di frutta e verdura!). E cosí, nonostante la temperatura si avvicina agli "-anta", la zucca è sempre lì! Io la vedo bella arancione, la compro, e poi la parcheggio nel frigorifero, dimenticandomi di lei. Succede spesso con la zucca. Non so perchè. Questa volta però, prima di buttarne la metà ho pensato che dovevo proprio fare qualcosa. Come sempre penso alla colazione e al mio desiderio infinito di carboidrati mattutini. Eccolo qua allora un bel dolcetto alla zucca profumato alla cannella. Non cresce un granche ma è bello morbido.

02 dicembre 2013

Biscotti "bottoncino" al cacao, cannella e caffè

Questi biscottini sono uno sfizio da domenica pomeriggio uggiosa! Una di quelle ricettine da impasto rapido, rapidissimo. Sprigionano un profumo di cannella per tutta casa. E quel sapore di cannella e cacao è davvero buono. Non sono esattamente da dieta...ma in fondo i biscotti sono talmente piccoli che, riuscendo a controllare le quantità "ingurgitate", si possono consumare senza troppi sensi di colpa con una bella tazza di thé fumante. Buon lunedi.

01 dicembre 2013

Budino al cioccolato fondente

E si che ne ho cambiare di case. E pure di Paesi in cui vivere. Ma io sono una di quelle italiane da film di Alberto Sordi. Di quelle che se ne parte e riparte dal Belpaese con la valigia stracolma...di "beni alimentari"! Sempre li ha pesare e ripesare la valigia. Mettendo o togliendo un kilo di pasta qua una fetta di parmiggiano sottovuoto di là...insomma da barzelletta. Parto sempre come se dovessi sfamare un esercito nei due mesi successivi. E, fino a qualche tempo fa, ero capace di riportarmi pure il lievito per dolci o le bustine di panna cotta o quelle di budino da preparare rapidamente. Eh si! Lo confesso! Che poi, diciamola tutta, alla fine mi muovevo dall'Italia alla Spagna o al Portogallo...e a dire il vero, ripensandoci, certi viveri non erano poi così introvabili oltreconfine. Tutta puesta premessa (a testa bassa!) per dire che da un po' di tempo (e visto che ultimamente sono pure un po' più lontana dal Belpaese) almeno le bustine pronte di dolci al cucchiaio non le transporto più! Ho finalmente capito (e ce n'è voluto di tempo!) che panna corta e budino posso prepararlo "home made" e che, in fin dei conti, sono pure facili e rapidi da preparare! Vi sembrerà banale, però per la sottoscritta è stata una scoperta "rivoluzionaria"!!!  

30 novembre 2013

Buchteln (o quasi): paninetti lievitati dolci con marmellata di mirtilli

Appena fatti...praticamenti già finiti! E con un'unica consapevolezza: li riprovo non appena posso! Eh si, magari seguendo alla lettera la ricetta o facendo altri mille cambi. La questione è che questa mania di prepararmi piccole bontà "sveglia-sorriso" per colazione mi piace davvero tanto. E allora via libera ai lievitati e agli esperimenti del fine settimana.

29 novembre 2013

Focaccia allo yogurth greco con pomodorini e origano

Altra variante sul tema (questo é il periodo del "prova e riprova"). Sarebbe facile, bello, ma forse anche un po' noioso, andare sempre a colpo sicuro e avere il risultato facile ad ogni "problema". Quello ultimo, senza cambi e senza ritocchi, il risultato perfetto! Parlo di cucina, ma in realtà sto pensando anche un po' a quello che succede nella Vita tutti i giorni. Questa mattina mi sono svegliata riflessiva e pensatrice. Alcune volte capita. Sono una che fa mille capriole con i pensieri io...e certe volte fare tante capriole stanca proprio. Ci si alza al mattino con la testa piena come se fosse mezzanotte e portare avanti un'intera giornata sembra difficilissimo. Poi, però, per inerzia e con quella buona volontà un po' innata (genetica direi!) anche venerdi come questi, attorcigliati e confusi, scivolano via. Per fortuna! Ultimamente questi preamboli da ricetta si fanno sempre più complicati...ma torniamo alla focaccia. La variante di questa ricetta, rispetto alla precedente, è l'aggiunta di pomodorini (e origano!) e una lievitazione leggermente più lunga. La focaccia rimane impressionantemente morbida per vari giorni. A metà strada tra una pizza troppo lievitata e una focaccia molto molto morbida, questo esperimento in cucina è rapido (togliendo i tempi di lunga lievitazione!). Giusto il tempo di impastare poi basta lasciare tutto in frigo ed è fatto. Buon venerdi.

28 novembre 2013

Ciambellone di farina di mais con goiabada (o Bolo de fubá com goiabada)

Variazione sul tema di questa ricetta qui, e pure di quest'altra qui. Da un mesetto circa ho iniziato a sbirciare assiduamente alcuni blog di mangioni-degustatori-aspiranti-cuochi di questo lato di mondo. La questione è che da queste parti brasiliane ci sono tanti, ma dico tanti ingredienti (soprattutto frutta e verdura...ma sarà che io ho un debole per il mondo vegetale in cucina? Bah!) di cui non saprei neanche tradurvi il nome in italiano. Alcuni non li avevo mai visti, altri magari si, ma non li avevo mai assaggiati prima. La questione è che alcune volte, quando sono scarsamente "bioinspirata", non so da dove iniziare con certa frutta e verdura "nuova". Da un lato mi piacerebbe sperimentare ricette locali, magari tipiche, dall'altro vorrei azzardare qualche esperimento in cucina (difetto professionale! Ahahah!)...e poi, senza accorgermene, finisco per perdermi in questo limbo, senza sbilanciarmi né in una prova né nell'altra. Considerando che ormai sono qui da poco più di cinque mesi mi sono "ripromessa" che devo assolutamente approfittarne di più, sperimentando e cucinando (e postando!), quando posso, le "mie novità" in cucina di questo nuovo mondo della sottoscritta. Ora, fatta la premessa, non mi trasformo certo in Olivier Anquier o in Laurent Suaudeau (e se non li conoscete, poco male. Personalmente io non li conoscevo prima di "sbarcare" da queste parti!). Semplicemente ho deciso di "frequentare" le pagine di qualche blogger brasiliano e provare qualche ricetta differente. ;-) E, senza esagerare con cose complicate, oggi scrivo questa ricetta facile facile di un dolcetto con farina di mais e goiabada. Il problema è "che cosa è la goiabada"? Con la santa "wikipedia" si risolvono tanti problemi (ahahah!), quindi sbirciate qui. E prima di comprare un bel po' di guava (guaiava o guayaba...o, come dicono in portoghese, goiaba! Cioè il frutto per preparare la goiabada), e provare la mia versione home made della goiabada (cosa che spero di poter fare presto!)...ho comprato la goiabada direttamente al supermercato (facile la vita!). Si può sostituire la goiabada con la cotognata, ed il gioco è fatto. Questo ciambellone si mantiene morbido per vari giorni...e, neanche a dirlo, a colazione è perfetto.

27 novembre 2013

Gnocchi verdi: di patate con spinaci

Ultimamente le foto di questo mio blog lasciano il tempo che trovano...e, a dirla tutta, sono davvero pessime! Non so perchè, ma finisco sempre per fare due scatti la sera, anzi la notte! Quando oltre ad essere parecchio tardi, arrivo pure abbastanza stanca, e l'associazione di questi due fattori non aiuta per niente! E senza flash, lampade, sfondi e attrezzatura varia i risultati sono "tristoni"! Migliorerò! O almeno ci proverò!
Comunque, cucino. :-) Variando spesso, per provare ricettine nuove o modificare le classiche. E certi giorni sono organizzatissima sulla questione "ma stasera che cucino?" (...poi però, come detto, mi perdo con le foto!) e quasi quasi mi sveglio la mattina pensando a che spesa fare prima di rientrare a casa e a come organizzare la cena...tutto questo anche prima di fare colazione! Manie! Per fortuna non é cosi tutti i giorni! 
Tornando al tema. La foto di questo piatto é pessima, lo so, ma gli gnocchi sono buoni. È una variazione sul tema perchè in questo post avevo già scritto sui classici gnocchi di patate (con una mini-spiegazione su come lavorare l'impasto). Questa volta la variazione è l'aggiunta degli spinaci. E cosí gli gnocchi sono verdi (credetemi...sono verdi...dalle foto sembrano grigio-verdi...ma sono verdi!). Io non ho triturato troppo gli spinaci, perché sminuzzati a fine cottura solo con il coltello. Ma se li triturate con un robot da cucina allora si che saranno verdissimi o vostri gnocchi! Insomma ricetta pronta per domani, con un classico "giovedi, gnocchi!".

25 novembre 2013

Scones con pepite di cioccolato: ricetta facile e rapida

Buongiorno! Una bella carica di energie per iniziare una settimana piovosa come questa. Da queste parti seguono le piogge da paese tropicale. Quindi piove ma sono ammesse e permesse magliette a mezze maniche e ciabatte infradito. Ma in Italia sembra proprio sia arrivato l'inverno (cosi mi suggeriscono per telefono!). E allora, pioggia qui e pioggia là, riaccendiamo il forno. E alla fine ricado sempre nel preambolo metereologico come scusa per impastare robe dolci da infornare. Durante il fine settimana ho cucinato di tutto un po', anche perchè avevamo organizzato un bel pranzetto "formato famiglia" in casa. E nonostante il (tanto!) tempo trascorso ai fornelli non ho proprio rinunciato ai miei dolcetti da colazione per la settimana. Non avendo molto tempo ho optato per questa ricetta facile e golosa trovata sul bel blog di Marianna. Questi scones mi fanno ritornare rapidamente alle mie "escursioni anglosassoni" del fine settimana last-minute (e soprattutto low-cost!) di qualche anno fa...e con questa pioggia (e arieccole le mie "scuse metereologiche"!) ci stanno proprio bene. La ricetta è semplicissima e soprattutto rapidissima...e gli scones sono proprio golosi. 

22 novembre 2013

Pollo con pomodoro e "requeijão"

E questa è di nuovo una di quelle ricette-non-ricette. La pubblico per due motivi curiosi: il pollo e il requeijão. Il primo motivo curioso è che da queste parti brasiliane il pollo non è considerato "carne"! Mi spiego meglio. Quando si parla di carne è sempre e solo carne bovina. Quindi se ti dicono "oggi ceniamo con carne" o "vado a comprare mezzo chilo di macinato di carne" non c'é mai possibilità d'errore: stanno parlando di carne bovina. Di conseguenza, al supermercato nella "sezione carne" non troverete pollo, maiale, etc etc...ma solo vitello o manzo. A dire il vero non so dalle mie parti italiane come vanno le cose...ma sono quasi certa che non siamo così rigidi sul tema. Ma questo argomento merita tutta una sua discussione e prima o poi tornerò sul tema con altre (tante!) curiosità.
L'altra curiosità accennata (e usata nella ricetta-non-ricetta di questo post!) è il "requeijão". E sul requeijão sono sicura: in Italia non è ancora arrivato (=importato). È un formaggio cremoso e spalmabile moooooolto diffuso da queste parti. Si usa per guarnire panini e crêpes, dolci e salate, ma anche per numerosi piatti (pizza inclusa) e spesso nelle ricette si trova tra gli ingredienti con il nome di "Catupiry". In realtà "Catupiry" è una marca di formaggi creata nel 1911 da (udite, udite!) una coppia di immigrati italiani (Mario Silvestrini e consorte) residenti nello stato di Minas Gerais, in Brasile appunto. Il requeijão può essere cremoso o da taglio...ma in generale, quando si parla di requeijão, si fa sempre riferimento alla forma cremosa, venduta in bicchiere o in barattolo. Ma che cos'è? Il requeijão è preparato dal latte vaccino, con aggiunta di panna, acqua e sale...originariamente ottenuto dagli scarti della panna durante la preparazione del burro. Insomma, proprio "light" non è...ma vi confesso che si adatta a meraviglia in tanti piatti. Oggi vi presento la preparazione più tonta, ma davvero rapida e golosa.

21 novembre 2013

Torta di rose al cardamomo

Aiiiiiiiiiiiii...i lievitati! Che "tallone d'Achille"! Ieri sera ero al telefono con mio fratello che mi raccontava i suoi nuovi esperimenti dopo aver scoperto il mondo del lievito madre e delle farine di grano artigianali (quelle dei mulini e del fornaio...per capirci!). Io, purtroppo, per mancanza di tempo o, forse meglio dire, per mancanza d'organizzazione, non sono ancora entrata nel "magico mondo" del lievito madre. Ma, ahimé (e dico ahimé perché poi mi tocca fare i conti con la bilancia!) il mondo dei lievitati mi affascina tantissimo. Senza impastrice, con un forno a gas come amico di cottura e con l'aiuto dei lieviti in bustina (o del bicarbonato e l'ammoniaca...certe altre volte!) non appena posso mi catapulto anche io in quel magico mondo che mi solletica tanto. Prima o poi farò amicizia anche con il lievito madre...e allora si che non darò tregua al forno.
Che premessa lunga per presentarvi questa bella torta di rose dolce e profumata. E le colazioni, cosí, hanno proprio tutto un altro sapore!

11 novembre 2013

Ciambellone di farina di mais con uvette (Bolo de fubá com pasas)

Altra "variazione sul tema". Questa volta è bastata l'aggiunta di mezzo bicchiere di uvette per trasformare il "bolo de fubà" in una versione più golosa...e la colazione è pronta! Buon lunedi!

10 novembre 2013

Dolcetti pistacchio cardamomo e cioccolato

Continuano le infornate al profumo di cardamomo. Scoperto un nuovo piacevole ingrediente faccio fatica ad abbandonarlo e mi ritrovo a scrivere un elenco infinito di ricette da provare che il fine settimana si mette in marcia. Questi dolcetti sono morbidi e profumati. Ideali per l'inzuppo della mia colazione dolce e, perchè no, pure per una merenda con thè annesso.

08 novembre 2013

Piccoli panini di sfoglia e verdure...quasi "fleuron di sfoglia"

Arieccomi finalmente! Questa ricetta giace dimenticata tra i post da scrivere da almeno mezzo anno...o forse anche di più! Ehi si! Perchè in realtà avrei voluto riprovarla per avere dei veri "fleurons" da ricetta da manuale e scattare anche qualche foto "artistica". Poi ho pensato che forse non erano dei bei "fleurons" ma erano davvero buoni...e che, insomma, la ricetta originale de "La Cucina Italiana" non è stata rispettata ma il risultato meritava il suo post! Tra tanto pensare ho lasciato scorrere ettolitri di tempo e il post è stato sepolto da tanti altri! E allora, dopo tanto tanto tempo, eccoli qui i piccoli panini di sfoglia e verdure (che "fleurons" non avevo proprio il coraggio di chiamarli!)...e buon venerdi!

26 ottobre 2013

Dolcetti al profumo di cardamomo con pezzetti di cioccolato

E qui, dopo un gran calore quasi estivo, ora piove!!! E allora accendo il forno! Ed eccomi di nuovo...di nuovo con il cardamomo! Stavolta però questo aroma lascia solo un bel profumo a questi dolcetti golosi che per colazione sono buonissiiiiiimi. Facili da preparare rimangono buoni per l'inzuppo mattutino per tutta la settimana. Buon fine settimana.

25 ottobre 2013

Rotolini di lattuga e fesa di tacchino con patate

Altro post sul tema "svuota-frigorifero" e "prepariamo-la-cena-con-quello-che-c'è"! Insomma pure questa non è una vera ricetta, ma il risultato è sfizioso! Ultimamente cerco di variare il tema "cena" il più possibile, ma spesso non ho tempo di fare la spesa e allora bisogna ingegnarsi...e questa ne è la prova (credo!).

24 ottobre 2013

Ciambellone di farina di mais (Bolo de Fubá)

Questa é una ricetta veramente tipica da queste parti brasiliane: o bolo de fubá. La farina di "fubá" è la farina di mais. Equesto dolce, semplicissimo e rapido da preparare, si incontra un po' ovunque. La cosa piú divertente da vedere sono i "banchetti" allestiti dai venditori ambulanti per la vendita di monoporzioni di torte di vario tipo, inclusa questa torta di mais. Questa vendita ambulante, in realtà di tantissimi prodotti alimentari (porp-corn salati e dolci, spiedini di carne, pannocchie bollite di mais, etc etc etc), é davvero strabiliante e quasi quasi merita un post tutto suo (spero di riuscirlo a pubblicare prima o poi!). Nel caso della vendita di torte per strada si possono incontrare carrettini mobili in vetro o, in città più grandi come qui a Rio de Janeiro, macchine parcheggiate con lo sportellone del bagagliaio aperto dove, in entrambi i casi, sono allestiti banchetti mobili per vendita di monoporzioni di torte/ciambelloni (che, senza frigorifero a disposizione, sono banditi tutti gli ingredienti "rischiosi", tipo panna&Co.). io, comunque, il "bolo de fubá" l'ho preparato in casa e per colazione è perfetto...ma attenti alle formiche, lo dovete proteggere con cura una volta pronto, che le piccole bestiole sono golose pure loro, e la farina di mais è la loro preferita! Ahahah!

23 ottobre 2013

Biscotti morbidi al cardamomo (senza burro)

Torna il momento "cardamomo time"!!! E questa non sarà l'ultima ricetta con questo "magico" ingrediente, ne ho nel cassetto alcune già preparate (e sgranocchiate! Mhhhh!) e altre nella lista "da cucinare". Questi biscotti sono assolutamente da thè delle cinque. Anche se i miei si sono un po' schiacciati (sembrano i biscotti "lingue di gatto", che prima o poi devo assolutamente cucinare).

22 ottobre 2013

Dolcetti cacao, papaya e uvette: morbidissimi

Fare la spesa al mercato mi diverte troppo. Passerei intere mattine passeggiando tra i banchi della frutta e della verdura, comprando due cose qui tre di là, cercando la frutta che più mi piace. Ma la maggior parte delle volte non riesco a trastullarmi troppo, attraverso il mercato quasi correndo prima di andare al lavoro. Il "problema" è che anche con i minuti contati riesco a tornare a casa con bustoni pieni di frutta e verdura, soprattutto da queste parti dove tutte le volte scopro qualche nuovo ingredienti che non avevo mai visto. L'ultima volta, però, oltre a comprare qualche "primizia" (che dovrò ricomprare per pensare a qualche ricetta nuova!) sono immancabilmente ricaduta sul mio tasto debole: la papaya! Eh si!  Tempo fa avevo comprato (e mangiato) papaya un giorno si e l'altro pure fino a non poterne più! Mi ero ripromessa di lasciar passare un bel po' di tempo fino al successivo assaggio di papaya! Ma non c'è stato niente da fare! L'ho ricomprata! E dopo averne mangiato mezza mi sono subito resa conto che non avrei potuto manguarne neanche un altro cucchiaino...e allora sono tornata a usarla per preparare qualche nuovo dolcetto! E pure questa ricetta è stata davvero una bella scoperta! I dolcetti sono morbidissimi e suuuupergolosi!  

21 ottobre 2013

Pollo al forno con patate

Una ricetta-non-ricetta che insomma forse non c'era neanche bisogno di pubblicare...ma è uno di quei piatti della domenica di famiglia riunita che ha proprio il sapore di casa, magari a casa dalla nonna! E allora eccola qua e buon inizio di settimana! Buon lunedi!

20 ottobre 2013

Crespelle di grano saraceno...con ripieno salato "svuota-frigorifero"

Questa ricetta era in archivio da un bel po' di tempo. Una volta mancava la farina di grano saraceno (che da quel bel colorino che tanto mi piace), un'altra non avevo tempo/voglia...insomma tante scuse prima di decidermi a preparare queste crespelle, che poi non sono altro che le "sorelle gemelle" delle crepes francesi! Sbirciando nel web ho letto che hanno origini antichissime, famose in Francia, sono entrate da tanto tempo anche nella cucina locale italiana, usate in tanti modi. Ma insomma questo è un discorso per un altro post, con nuove ricette! Per ora mi sono limitata a preparare le sole crespelle per poi farcirle in modo semplice semplice. È davvero semplice cimentarsi con questa ricetta, ed è un'idea geniale per "salvare" un pranzetto divertente!

19 ottobre 2013

Biscotti scuri cardamomo e cannella: cardamomo time!

Giornate piovose! Fitte di pioggia che cade giù scrosciando su foglie larghe e verdi, scivolando su rami colorati di orchidee bianche. Pioggia che scandisce giornate tropicali piene di pensieri che rimbalzano rumorosi nella testa!
E allora è tempo di biscotti. E questi sono profumatissimi, con un gusto che sveglia ricordi di viaggi lontani e un sapore equilibratissimo tra tanti aromi. Facilissimi da preparare e difficilissimo non resistere al desiderio di mangiarne uno dopo l'altro.
P.S. ...qualcuno qui vicino mi suggerisce pure che hanno effetto energetico! Ahahah! Voi che ne dite?

17 ottobre 2013

Pan di Spagna al cacao

Non è esattamente una ricetta sensazionale per tornare al blog dopo tanto tempo...ma preferisco postare questa prima di lasciar passare qualche altro ettolitro di tempo. Pan di Spagna morbido, morbidissimo. A forma di ciambellone per una colazione da inzuppo-latte, ma questa ricetta è perfetta anche (soprattutto!) per preparare una base di Pan di Spagna "cioccolatosa" per qualche torta...ma questo è un nuovo post!

25 settembre 2013

Di mercatini della frutta e verdura..."Feiras orgânicas carioca"

Ma insomma, non mi posso distrarre un attimo che di colpo finisce l'estate e inizia l'autunno...o, dalle mie parti brasiliane, finisce l'inverno e inizia la primavera! E se poi ci mettiamo pure che nel bel mezzo del cambio di stagione sono stata presa da un bel viaggio rassicurante-familiare-e-caloroso dall'emisfero sud all'emisfero nord e relativo ritorno...la frittata è fatta! E io ho perso il controllo del blog, delle stagioni e pure dei prodotti di stagione! Per riprendere ritmi normali e un controllo consapevole di quello che finisce nella busta della spesa (almeno della mia), ho cercato e trovato, anche in questa città di sei milioni d'abitanti (io che arrivo dal mio paesetto di, si e no, sessantamila anime!Jejeje!), i miei bei mercati di vendita diretta produttore-consumatore! Da queste parti sono chiamati "Feiras Orgânicas" e si possono incontrare in vari punti della città (come indicato sulla mappa) solitamente il sabato mattina. Cosí, ho finalmente ritrovato carote fresche dalle dimensioni "normali" (non quei bestioni arancioni finti alla Bugs Bunny del supermercato!) , mele piccole ma gustose (non esattamente lucide come quelle di Biancaneve, però almeno non avvelenate!) e tanta verdura di stagione (che il tempo aiuta da queste parti e la verdura d'inverno è pure un po' estiva....eh si...ho problemi seri da queste parti con questa storia della stagionalità!).
Insomma, simil-vacanze finite (anche se quest'anno non posso certo parlare di "vacanze"...e non venitemi a dire che sono in vacanza tutto l'anno...no, no...la città aiuta ma un vero stacco dal lavoro è sempre moooolto gradito) e tante ricette in cantiere...spero di tornare ad aggiornare presto il mio angolino di cucina nel web. Ciao ciao.

28 agosto 2013

Lasagna arrotolata

E se invece della classica lasgna prepariamo dei rotolini di lasagna? Lo ammetto questa è stata una vera ricetta di ripiego...parte del ripieno di carne della ricetta di ieri (preparata in quantità massiccia) è finito dritto dritto dentro queste belle sfoglie arricciate di pasta all'uovo a formare una simil-lasagna quasi cannelloni...insomma un po' l'uno un po' l'altro fate voi...

27 agosto 2013

Lumaconi ripieni con carne e ricotta

Variazione sul tema "lumaconi ripieni". La questione è che proprio non riesco a vedere pacchetti di pasta mezzi vuoti nella dispensa! Se sono intatti rimangono intatti per tempi indefiniti. Ma se decido di aprirli poi non riesco a lasciarli lì...devo preparare assolutamente qualcosa! In questo caso non avevo certo problemi. Una bella teglia di pasta al forno è quasi un gioco da ragazzi perchè si può preparare lavorando di fantasia (o da "svuota frigorifero"!), e nella maggior parte dei casi il risultato è sempre moooolto buono! Vi scrivo i miei ingredienti, ma insomma non ce ne sarebbe bisogno...

22 agosto 2013

RIO GASTRONOMIA

Quasi una comunicazione di servizio quella di questo post rapido rapido! Lo scorso fine settimana ho scoperto questa bella iniziativa: "Rio gastronomia". Un evento "multigastronomico" inerante, con tante belle iniziative sparse in tutta la città (=Rio de Janeiro). Come il Gastrofestival di Madrid, anche la versione oltreoceano di RioGastronomia pretende aprire le porte della cucina al cinema, alla fotografia, alle tradizioni, alle produzioni locali, alle innovazioni globali! Se passate da queste parti...siete avvisati! :-)

19 agosto 2013

Festa del Giappone a Rio de Janeiro

La comunità giapponese in Brasile è enorme. A San Paolo c'è la maggiore comunità nipponica all'estero (cosi come la maggior comunità italiana!), discendenza dei numerosissimi immigrati arrivati dall'inizio del novecento agli anni cinquanta. Il risultato, attualmente, è la presenza di una comunità capace di "condizionare" tanti aspetti della realtà brasiliana. Non ultimo la gastronomia. Sushi, sashimi, temaki, yakisoba, tempura: sono tutti piatti entrati, quasi quasi, nella gastronomia nazionale brasiliana. Incontrare a Rio de Janeiro (e ancor di più a San Paolo) un ristorante giapponese, un chioschetto o un fast-food di specialità nipponiche è facilissimo!
Per me è stata davvero una bella scoperta. Dopo tanti racconti dei miei amici sul Giappone e il cibo giapponese, poter sperimentare, quasi dietro l'angolo e a un prezzo accessibile, tanti nuovi piatti è fantastico. Cosí quando ho scoperto che in questo ultimo fine settimana a Rio de Janeiro era stata organizzata una piccola festa del Giappone, mi sono aramata di ombrello (visto il tempo da queste parti) e macchinetta fotografica e sono andata. tante persone in uno spazio forse troppo piccolo per "contenere" tutti i curiosi. Ma era davvero interessante curiosare tra gli stand di cucina, i tavolini dove si davano rapide lezioni di composizioni floreali, uno spazio dove si poteva indossare un kimono, comprare un origami o prepararne uno con straordinari fogli di carta giapponese, assaggiare sushi, ascoltare una dimostrazione di tamburi giapponesi...e tante altre piccole curiosità. Mi é proprio venuta voglia di sapere di più su questa cultura e magari imparare a preparare qualche nuovo piatto!

18 agosto 2013

Crostata arrotolata...o biscotti di frolla arrotolati alla marmellata

Questi biscotti sono da vizio! Non si può smettere di addentarne uno dopo l'altro. Forse perchè non c'è tanta marmellata come in una fetta di crostata, forse perchè la frolla è davvero morbida...ma insomma, sono davvero pericolosi perchè non si riesce a smettere di mangiarne uno dietro l'altro.Buona domenica.

17 agosto 2013

Dolcetti golosissimi al cioccolato...preparati con gli albumi

E se avete messo da parte gli albumi inutilizzati della crostata alla frutta (della ricetta di ieri) o se avevate pensato di prepararla e non sapete che fare con gli albumi (perchè le meringhe non sono la vostra passione!), allora non buttateli via! Questa ricetta golosissima è l'ideale per approfittare degli albumi parcheggiati in frigorifero! Arriva dal blog di Lydia. E come hanno scritto tanti altri blogger prima di me: è decisamente meravigliosa! Talmente buona, soffice e golosa che dovrete lottare per non spazzolarla via in meno di un pomeriggio! Buon fine settimana!

16 agosto 2013

Crostata di frutta: fragole e kiwi

Le crostate di frutta sono la mia passione...piccolissimi mignon alla frutta, formato pastarella o crostate più grandi! Mi piacciono le decorazioni con le mille fantasie di frutta ipnotica. Mi piace quel contrasto tra la frolla croccante e la crema che la ricopre e poi la frutta...insomma la crostata di frutta è forse tra i miei dolci preferiti! E per un giorno speciale mi sono regalata (e preparata) la mia crostata di frutta (anche se poi abbiamo comprato golosità cioccolatose...eh si, sono una golosa professionista!).

15 agosto 2013

Zucchine al forno

Dopo una ricetta che sa d'inverno, una che per me ha proprio tutto il sapore d'estate (nonostante il forno acceso!). È tra le ricette che per me hanno il sapore di casa in campagna...con il forno a legna acceso...e dopo pizze, ciambelle, carne e patate...perchè non mettere nel forno pure quelle zucchine fresche fresche con un paio di pomodori e un filo abbondante d'olio! Ma insomma, se il forno a legna non c'è (o è solo un antico ricordo di qualche anno fa!) quello a gas va benissimo!!! Buon ferragosto!!!

14 agosto 2013

Vellutata di patate con prosciutto crudo

Quasi ferragosto e io me ne vado in giro con la vellutata di patate (che diciamola tutta...alla fine è quasi un purè, ma chiamarla "vellutata" ha già tutto un altro sapore!Ahahahah). In fin dei conti da queste parti è pur sempre inverno. E se normalmente la temperatura scende con difficoltà sotto i quindici gradi, altri giorni il cielo si dipinge di grigio, le montagne rimangono coperte da nuvoloni pesanti che sembrano pronti ad esplodere e il vento alza onde enormi che mantengono alla larga da spiaggia e mare. Insomma con questa premessa una vellutata quasi a ferragosto non è una cattiva idea.

13 agosto 2013

Torta morbida morbida con papaya e uvetta

Dopo aver mangiato papaya quasi una volta al giorno per quasi un mese (essendo arrivata alla conclusione che rientrava tra la mia frutta preferita alla "tenera" età di "X" anni, età che non sto qui a raccontare), ora non ne posso proprio più e gli ultimi tre esemplari comprati di papaya sono rimasti parcheggiati in frigorifero per quasi due settimane. Durante l'ultimo fine settimana mi sono resa conto che dovevo trovare coraggio e fare qualcosa con quei tre frutti lasciati al loro freddo destino nel mio frigorifero. Ecco la storia di questa ricetta. Facile, davvero facile e il dolcetto è morbido morbido.

12 agosto 2013

Revuelto feliz...o uovo strapazzato svuota frigorifero

Titolo spagnoleggiante per questa ricetta di Ciuffo e la sua cucina di 5 minuti alla James Oliver! Bisogna ammetterlo, certe volte queste idee salva-pranzo, rapide rapide, sono perfette quando si torna tardi a casa e pure affamati. Grazie Ciuffo!

11 agosto 2013

Lumaconi ripieni con ricotta e spinaci

Un piatto leggero, facile da preparare e gustosissimo. Si può preparare il giorno prima e conservare in frigorifero prima di infornarlo...perfetto per una domenica tra amici.

06 agosto 2013

Biscotti da famiglia

La ricetta arriva dritta dritta dal blog di Diletta (e a sua volta dal libro dell'Artusi). L'idea della "frolla povera" mi incuriosiva parecchio e oltretutto volevo preparare proprio dei biscotti semplici e con pochi ingredienti. Come al solito mi tocca cambiare gli ingredienti, così ho dovuto sostituire l'ammoniaca con il lievito (ma se potete non fare il cambio, è meglio!).  Biscotti decisamente da colazione, decisamente da inzuppo.

29 luglio 2013

Dessert di yogurt con maracujá (...o frutto della passione)

Ho comprato il maracujá (o frutto della passione!) più di un paio di settimane fa (in quei "raptus" di spesa folle che ogni tanto mi colpiscono!!!). Poi questo frutto ovale con la pelle liscia e di un giallo canarino è rimasto parcheggiato in frigorifero così tanto tempo che la pelle è diventata rugosa, e allora ho pensato che era proprio ora di utilizzarlo in qualche modo! Doveva essere qualcosa di facile, rapido e senza l'aiuto di troppi arnesi da cucina...e questa ricetta rispetta davvero tutte le mie condizioni!
 

27 luglio 2013

Pollo alla menta e lime

Torna il pollo...uff! Mi sono appena resa conto che degli ultimi post uno su due è una ricetta di pollo! Ma vi avevo detto che per errore ne avevo comprato un chilo e a tempi alterni bisognava proprio smaltirlo! Questa è un'altra bella soluzione. Arriva un po' semplificata da Mysia!

26 luglio 2013

Biscotti morbidi alla papaya con avena e uvetta

Forse forse inizio a prendere confidenza con tutta questa immensa varietà di frutta che trovo al mercato da queste parti. Almeno inizio a comprarla, allontanandomi un po' da mele, pere e banane. Ma certe volte mi ritrovo con una scorta extra che non riesco proprio a smaltire...e allora inizia la produzione da biscottificio! Prima prova, o meglio "primo miscuglio": riuscito. Biscotti morbidi e super energetici!

24 luglio 2013

Involtini di pollo alla mugnaia con zucchine

Certe volte capita che uno va a fare la spesa e si accorge, tornando a casa, di aver messo nel carrello, pagato e portato via praticamente un chilo di petti di pollo! Guardo sconsolata il vassoio pieno si carne e  non riesco proprio a capacitarmi dell'errore! Di congelarlo non se ne parla proprio, che il congelatore ultimamenete fa gli scherzetti ed è sotto stretta osservazione fino a data da destinarsi. E allora non resta che abituarsi all'idea che "per qualche giorno"(=una settimana!) bisognerà proprio carburare a pollo!

23 luglio 2013

Risotto zucca e bacon

Brrrrrr! L'inverno tropicale alcune volte fa gli scherzetti! Così il giorno prima al mare e quello dopo con la felpa e magari pure incappucciata con tanto di pioggerellina fina fina e un cielo grigio da tempesta! E l'effetto tempesta al mare è ancora più forte: quando il cielo è grigio sopra il mare viene proprio voglia di infilarsi sotto le coperte! Ok, senza esagerare! Però un bel risottino caldo ci sta tutto...e visto che da queste  parti è pur sempre inverno...ritorniamo alla zucca!

19 luglio 2013

Pollo alle cipolle

Un'amica mi ha fatto notare che da un po' di tempo sono diventata "monocromatica": decorazione costantemente verde (es verdad Belen, tienes razón!). La questione è che, proprio ieri sera mentre scattavo nuove foto per un post che pubblicherò prossimamente, mi sono improvvisamente resa conto che sono totalmente sfornita di piatti, piattini, bicchierini, tovaglioli e annessi e connessi! E si nota!!! Così, capitata al supermercato e presa dal "raptus" del "non ho i miei gadget", ho iniziato a comprare ciotoline di ceramica bianca multiuso. Continuerò con le mie spese! Nel frattempo, continuo a pubblicare ricette "di tutti i giorni", come questo pollo alle cipolle! Alcune volte mi rendo conto che è più difficile riuscire a variare nella cucina di tutti i giorni, quando si ha poco di tutto poco tempo magari poca voglia e alcune volte anche pochi ingredienti, piuttosto che trovare e preparare la ricetta perfetta. Così continuo con queste ricette semplici semplici che magari non sono da "MasterChef" ma salvano pranzi e cene rapide.

17 luglio 2013

Pizzette di melanzane

Questa è decisamente una ricetta estiva (anche se poi bisogna accendere il forno!). È decisamente una ricetta "svuota-frigorifero" e vi assicuro che sono ideali anche per i palati poco "propensi" alla melanzana (himé! Ho scoperto cheesistono molte persone che con le melnzane non vanno per niente d'accordo!).

15 luglio 2013

Panna cotta alla vaniglia

Avete presente la scoperta dell'acqua calda? Beh...questa è decisamente la mia scoperta dell'acqua calda! Ricetta facilissima e trooooppooooo golosa! Non l'avevo mai provata, per un certo rispetto nei confronti di questa ricetta italianissima e un po' da ristorante per la sottoscritta. Ma dopo questa prova è diventata sicuramente più alla mia portata! Scusate le foto...la prossima volta mi impegnerò di più e magari tornerò a prepararla con qualche bella "calda di frutta o cioccolato"! Prima o poi inizio anche con qualche ricetta locale, promesso. Nel frattempo approfitto del mio archivio rimasto in arretrato! Buon inizio di settimana!!!

08 luglio 2013

06 luglio 2013

Mele "ubriache" con crema pasticcera al limone

Questa ricetta arriva dritta dritta dal ricettario tradizionale di casa! È un classico quando si vuole preparare un dolce molto sfizioso senza perdere troppo tempo e senza accendere il forno. Fa sempre un'ottima figura ed è davvero sfizioso. Buon fine settimana! 

05 luglio 2013

Rotolini lievitati alle olive con sorpresa di würstel e formaggio

Nel panico della preparazione di una cena-non-cena, spuntino-abbondante, merenda-ritardataria, aperitivo-delle-sette-in-piedi...insomma piombavano a casa dieci, dico dieci, persone e dovevo pensare cosa preparare senza fare una pasta, senza esagerare nelle porzioni, preparando qualcosa di carino ma rapidamente! Si, lo so, "e che problema c'è" esclamerebbe qualcuno...ma quando mi ritrovo nella situazione di dovere pensar che mettere nei piatti e in che quantità, sempre cado quei 10 secondi nel panico...poi ci penso bene, e "iosperiamochemelacavo" sempre funziona!
Questi paninetti sono un bel rinforzo per queste occasioni! Facilissimi da preparare e anche abbastanza rapidi, visto che mentre si aspetta la lievitazione si ha il tempo di preparare altri manicaretti! E caldi appena sfornati sono buonissimi! La ricetta originale la trovate qui. Io, come sempre, faccio le mie modifiche per necessità di frigorifero! 

04 luglio 2013

Crema pasticcera al limone

Sono nella fase "una ricetta al giorno, anche senza forno"!!! Scherzo, scherzo! Però si ho una gran voglia di postare di tutto di più...di questo passo finirò per scattare foto anche all'insalata scondita! 
A dire il vero la questione "crema pasticcera" è una storia seria sulla quale non si scherza! Io, nella preparazione di torte e crostate, avevo sempre usato la mia personalissima e fidatissima ricetta della nonna (con tanto di foglio autografato dalla stessa!)...ma quando ero a Madrid, vuoi per le uova non proprio del pollaio in campagna, del latte o del limone, beh non so, ho sempre avuto seri problemi nel tirar fuori dalla cucina una crema pasticcera decente! Era diventata una vera sfida personale. E ogni volta che mi ritrovavo a fare i conti con una ricetta che includesse la crema cercavo sempre un'alternativa...perchè quella ricetta della nonna, non era sbagliata, anzi...ma riusciva solo dalle mie parti un po' burine. Ed è proprio per questo che alla fine davo la colpa alle "differenti condizioni metro", tipo l'umidità (ahahah!) e la crema rimaneva un miraggio!
Poi è saltata fuori la ricetta del gelato alla crema e ho deciso di provare la stessa ricetta nella preparazione della sola crema, senza arrivare al gelato. E non so perchè, ma con questa ricetta non avevo problemi! Così l'ho adottata! Magari quando sarò di ritorno dalle mie parti burine, un giorno posterò la ricetta della crema della mia nonna! 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...